Qual è la temperatura ideale per fare un bagno in piscina? A seconda del tipo di vasca, della sua posizione ed esposizione e di chi sono i bagnanti, si imposta un valore diverso. In generale, quando si sceglie la temperatura ideale, è sempre bene considerare che tale valore non serve solamente a garantire il massimo comfort ai bagnanti, ma anche a garantire un’adeguata disinfezione dell’acqua e a limitare la proliferazione dei batteri. 

La temperatura dell’acqua della piscina è molto importante per godersi il relax o per nuotare senza soffrire il freddo. Infatti, soprattutto quando si tratta di vasche all’aperto, è necessario regolare tale valore considerato la funzione della vasca – relax o sportiva – e la temperatura esterna. Non sempre mantenere l’acqua calda è la decisione migliore.

Temperatura ideale per il bagno in piscina

A prescindere dall’uso che si fa della vasca è bene che l’acqua non sia mai troppo fredda. Infatti, anche se in alcune circostanze una temperatura molto bassa può apportare dei benefici e contribuire al comfort, in altre potrebbe generare dei disagi, ad esempio quando si parla di vasche per bambini. Allo stesso modo, anche le temperature elevate hanno i loro svantaggi, infatti favoriscono la proliferazione dei batteri.

Gli esperti dichiarano che la temperatura perfetta per nuotare e per fare il bagno in piscina è tra i 24° e i 28°. Si tende a preferire il secondo valore nel caso di vasche per bambini. L’obiettivo è individuare un range ideale per non arrecare nessun danno alla salute dei bagnanti e per massimizzare il comfort complessivo. Nel caso di piscine esterne e di temperature molto alte come in estate, si consiglia di rimanere nel range tra i 22° e i 24°.

Temperatura ideale dell’acqua di una piscina interna

Quando si parla di una piscina coperta, i valori ideali cambiano. Infatti, non si è più influenzati dalla temperatura esterna e dalla stagione, ma la scelta dipende esclusivamente dalle preferenze dei bagnati e dall’utilizzo che si fa della vasca. A seconda del tipo di vasca interna, la Normativa intervenire per definire un range di temperatura ideale:

  • piscine da gara sportiva: tra i 24° e i 27°;
  • piscine per idroterapia: tra i 30° e i 36°;
  • piscina pubbliche: tra i 26° e i 28°.

Piscina fuori terra: qual è la temperatura ideale?

Le piscine fuori terra sono spesso temporanee e amovibili, infatti spesso non sono dotate di un dispositivo per controllare la temperatura dell’acqua. In tal caso, l’acqua tenderà naturalmente ad essere più calda d’estate - grazie all’effetto dei raggi del sole - e più fredda d’inverno. Proprio per tale motivo, si tratta comunemente di piscine stagionali, che vengono montate con l’arrivo della stagione estiva e spostate al termine.

Per le piscine fuori terra si considera come temperatura ideale quella compresa tra i 24° e i 28°. È bene non raggiungere mai dei gradi troppo elevati, perché l’acqua calda diventa il luogo ideale per la proliferazione dei batteri e per la crescita delle alghe. Tutti elementi che diminuiscono il comfort della piscina e ne danneggiano la struttura.

Piscina per bambini: come scegliere la temperatura ideale

Nel caso di piscine per bambini piccoli o anche per neonati, è necessario scegliere con maggiore accortezza la temperatura. Infatti, è essenziale creare un microambiente protetto, in cui i piccoli possono nuotare in tranquillità e in cui la temperatura sia appositamente calibrata per loro. 

In tal senso, si vanno a individuare diverse temperature a seconda di quale sia l’età dei bambini. Più sono piccoli, più i gradi devono essere alti per ridurre lo sbalzo termico:

  • da 3 a 12 mesi: il va dai 31° ai 32°;
  • dai 12 ai 18 mesi: si mantiene stabile una temperatura ideale di 31°;
  • dai 18 ai 36 mesi: si comincia a scendere gradualmente sotto i 30°;
  • dai 3 ai 6 anni: la soglia da rispettare è di 29°;
  • oltre i 6 anni: si rispettano i range ideali di una piscina per adulti.

Piscina all'aperto e temperatura ideale

Per le piscine all’aperto il discorso diventa ancora più ampio. Infatti, si tratta di individuare una temperatura ideale in relazione a quella esterna. Dunque, quando si utilizza una vasca situata all’esterno, la sua temperatura è condizionata soprattutto dal clima e dall’esposizione. Una piscina posta al sole tende ad avere l’acqua sempre tiepida, perché riscaldata dai raggi solari; una posta all’ombra è caratterizzata da un’acqua più fresca.

La temperatura della vasca all’aperto, dunque, dipende principalmente dalle proprie esigenze. Se durante le calde giornate estive si preferisce trovare refrigerio immergendosi nell’acqua fresca, allora si sceglierà di non riscaldare il flusso e di sfruttare la temperatura ambiente. Al contrario, si può sempre scegliere di aumentare la temperatura, per trovare la piscina calda e accogliente.

Da Unica Pool è possibile trovare soluzioni adatte a tutte le esigenze e un team di esperti pronto a supportare il cliente in ogni fase del processo. Consultando tutte le proposte, si ha accesso a un’offerta variegata, per adattarsi alle esigenze di ciascuno e per soddisfare tutti i bisogni. 

Fonti: